Categoria: News

Notizie recenti

Capolista troppo forte, Tuscania sconfitta

Continua la serie negativa per la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania che nell’anticipo della sesta giornata della Serie A2 Credem Banca subisce l’ennesima sconfitta in casa della capolista Olimpia Bergamo.

Tre a uno il finale con i laziali protagonisti tuttavia di un’ottima reazione quando, soprattutto con Matteo Bertoli, venti punti per lui e anche ieri un vero trascinatore, riescono a sorprendere la squadra di Alessandro Spanakis e aggiudicarsi il terzo parziale. Buoni segnali di ripresa anche in cabina di regia, con Milan Peslac che sta pian piano trovando la condizione.

Prossimo incontro, domenica 18 in casa con Piacenza.

OLIMPIA BERGAMO – MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA 3/1

(25-15, 25-19, 23-25, 25-15)

OLIMPIA BERGAMO: Erati 12, Cargioli 12, Tiozzo 12, Garnica 3, Shavrak 13, Sette 1, Romanò 15, Libero Innocenti, N.E. Cioffi, Franzoni

MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: Buzzelli 6, Pizzichini 4, Bertoli 20, Peslac 1, Fabi 5, Osmanovic 5, Formela 10, Fall, Cappelletti, Libero Sorgente. N.E Panciocco, Piedepalumbo, Gentilini

MVP: Antonio Cargioli

Arbitri: Spinnicchia Giorgia, Santoro Angelo

Ufficio stampa Tuscania Volley: Giancarlo Guerra

Photo: Luca Giuliani

Condividi:

Tuscania in casa della capolista Bergamo

Trasferta piena di insidie per la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania domani sera al PalaAgnelli di Bergamo dove alle 20,30 affronterà la capolista Olimpia.

I Lombardi guidano la classifica del girone Blu della serie A2 Credem Banca con 14 punti avendo finora vinto tutti gli incontri fin qui disputati e lasciando per strada un solo punto in casa di Club Italia.

E’ una squadra costruita per vincere, per fare il salto di categoria – esordisce il capitano bianco azzurro Pierlorenzo Buzzelli. Andiamo a Bergamo consapevoli del fatto che loro sono primi in classifica e che il nostro gioco è in continuo miglioramento. Giocheremo quindi senza timori reverenziali e proveremo con tutte le nostre forze a portare via qualche punto contro quella che probabilmente è la squadra più attrezzata del girone. Dall’altra parte della rete troveremo Dima Shavrak che è stato mio compagno di squadra per tre anni, sarà un po’ strano vederlo con una maglia diversa da quella di Tuscania. Conosciamo tutti il suo valore, è un giocatore fortissimo e sarà un piacere affrontarlo in una sfida che mi auguro offrirà una bella pallavolo”.

La probabile formazione di coach Spanakis: palleggiatore Garnica, opposto Romanó, in banda l’ex Shavrak e Tiozzo, al centro Cargioli e Erati. Libero: Innocenti.

A dirigere l’incontro gli arbitri Giorgia Spinnicchia Giorgia e Angelo Santoro.

Diretta Lega Volley Channel.

Ufficio Stampa Tuscania Volley – Giancarlo Guerra. Foto: Luca Laici

Condividi:

Cantù in grande giornata, Tuscania sconfitta

Deve rimandare la prima vittoria davanti al proprio pubblico la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania sconfitta 0/3 dalla Libertas Cantù nella quinta giornata di andata del campionato di serie A2 Credem Banca. I ragazzi di Morganti devono arrendersi di fronte alla grande prestazione dei canturini che riescono a capitalizzare al meglio le opportunità che hanno, soprattutto nei momenti salienti dei set.
Coach Morganti schiera il sestetto con la diagonale Peslac – Osmanovic, Formela e Bertoli in posto quattro, Fabi e Pizzichini al centro, libero Sorgente.
Dall’altra parte della rete, Luciano Cominetti schiera Alberini in palleggio con Santangelo opposto, Preti e Gasparini banda, Robbiati e Monguzzi centrali, libero: Butti

Primo set – Il Tuscania c’è e parte subito a tutta. Due muri consecutivi di Pizzichini con Cantù che chiama il primo video-check per fallo a rete che gli dà ragione. L’ace di Osmanovic costringe gli ospiti al primo time-out 5/2. Al rientro è Gasparini che mette a terra il 5/3. Ace di Santangelo 5/4. Un’azione prolungata è conclusa con un efficace mani/fuori di Bertoli 7/4. Reazione immediata degli ospiti 9/9. Alberini dai 9 metri mette in difficoltà la ricezione laziale, Cantù prova l’allungo 9/11. Morganti ferma il tempo. Al rientro in campo è Bertoli che mette a terra il 10/11. Uno scambio prolungato, con due salvataggi strepitosi dello stesso Bertoli, è chiuso da Formela 12/12. Ancora Formela, 15/13, Cominetti richiama i suoi in panchina per il secondo time-out. Al rientro bel muro di Fabi su Santangelo 16/13. Ancora Fabi chiude un primo tempo, 18/14 massimo vantaggio Tuscania. Ace di Peslac 21/17. Dentro Fall per Pizzichini. Preti mette a terra, Tuscania ricorre al video-check. Le riprese danno ragione ai padroni di casa. Anche Cantù allora chiede di consultare il filmato e ottiene il punto per tocco del muro 21/20. Alla ripresa ace di Alberini e Morganti ferma il tempo 21/21. Per Tuscania in campo Panciocco per Osmanovic. Alla ripresa del gioco Alberini sbaglia dai 9 metri 22/21. Osmanovic chiude il cambio. Nel Cantù fuori Preti per Rudi. Monguzzi si procura il primo set point, che Cantù capitalizza per fallo a rete del muro locale 23/25, uno a zero ospiti.
Secondo set – Tuscania in campo con Fall al posto di Fabi. Il parziale inizia all’insegna dell’equilibrio punto a punto fino a che Formela mette fuori l’attacco del 7/9, Morganti chiama il primo time-out. Al rientro lo stesso Formela trova un mani fuori 8/9. Ancora Formela, ed è 9 pari. Il polacco sembra incontenibile, ancora due attacchi vincenti per lui, 11/9 e Cantù ferma il tempo. L’attacco vincente di Santangelo riporta i suoi in parità 13/13. Preti spara fuori, Cantù ricorre alle riprese. Il video-check dà ragione agli arbitri 17/15. Ace di Preti, si va avanti al cambio palla 18/19. Negli ospiti dentro Rudi per Preti, Cantù allunga 19/21, Morganti richiama i suoi in panchina. Per Tuscania dentro Buzzelli per Osmanovic e Piedepalumbo per Peslac. Punto Santangelo, Tuscania ricorre al video-check per fallo a rete. Le riprese danno ragione ai laziali, 20/21. Robbiati mura Bertoli, 20/23. Fallo a rete, set point Cantù. Preti in campo. 21/24. Bara Fall annulla 22/24. Osmanovic e Peslac chiudono il cambio. Preti trova il mani fuori e regala ai suoi il secondo parziale, 22/25.
Terzo set – Cantù parte forte e trova subito il break, 1/5. Dentro capitan Buzzelli per Osmanovic. Tuscania riduce il gap 6/7. Cominetti chiama il primo time-out. Al rientro Pizzichini mette a terra un primo tempo 7/7. Bertoli super, 8/7 Tuscania. Errore in attacco di Bertoli 9/11, Morganti chiama il tempo. Ancora muro vincente Cantù 9/12. Monguzzi prende le misure a Bertoli, Tuscania ricorre al video-check che dà ragione agli arbitri 9/14. Ace di Alberini, Tuscania ricorre al video-check che gli dà ragione 10/14. Attacco vincente di Petri 11/16 massimo vantaggio ospiti. Buzzelli mette fuori dai 9 metri, Tuscania chiede il video-check. Le riprese danno ragione agli arbitri 12/17. Ace di Formela 14/17. Scambio prolungato chiuso da Santangelo 17/20. Mani fuori di Preti, Morganti ferma il tempo 17/21. Al rientro Buzzelli mette a terra il punto del 18/21. Muro vincente di Pizzichini, Tuscania si riporta sotto 19/21. Ancora Formela 20/21, Cominetti chiama il time-out. Alla ripresa del gioco Santangelo trova un mani fuori 20/22. Mani fuori di Formela 21/23. Ancora Formela 22/23. La rimonta sembra possibile, invece il mani fuori di Santangelo consegna il primo match-point a Cantù. Attacco out di Formela, Libertas Cantù si aggiudica l’incontro 22/25.

MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA – POL. LIBERTAS CANTU’ 0/3
23/25 – 22/25 – 22/25

MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: Peslac 2, Osmanovic 11, Bertoli 11, Formela 16, Fabi 3, Pizzichini 4, Sorgente (L), Buzzelli (k) 3, Panciocco, Fall 3, Gentilini (L), Cappelletti, Piedepalumbo, Ragoni. All. Morganti, II All. Russo

POL. LIBERTAS CANTU’: Alberini 2, Santangelo 20, Preti 13, Cominetti, Monguzzi 10, Robbiati 3, Butti (L), Baratti, Gasparini 8, Suraci, Danielli, Frattini, Pellegrinelli, Rudi (L). All: Cominetti, II All: Redaelli.

MVP: Andrea Santangelo, premiato dal titolare della Maury’s Viterbo Mirko Chiani

Arbitri: Noce Alessandro, Fabio Toni

Ufficio stampa Tuscania Volley: Giancarlo Guerra
Foto: Luca Laici

Condividi: