Categoria: Archivio News

Il Tuscania Volley mercoledì al Memorial “Andrea Mecucci” di Civita Castellana

Archiviata la straordinaria due giorni del Torneo Hot Buttered Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania di nuovo in campo mercoledì 26 settembre a Civita Castellana per il secondo memorial dedicato ad Andrea Mecucci, lo sfortunato ragazzo “primo tifoso rossoblù e figlio di uno dei dirigenti storici della società civitonica” scomparso tragicamente due anni or sono.
“Ricordo Andrea, classe ’89, da quando all’età di 8/9 anni ho iniziato ad allenarlo nella Pallavolo Civita Castellana -racconta di lui coach Bruno Morganti. Ricordo un carattere estroverso e molto volenteroso al miglioramento. Insieme abbiamo ottenuto grandi risultati: campioni regionali under 13, vice campioni regionali under 16, settimi classificati al campionato nazionale a Lignano Sabbiadoro nel 2005. Mancino, ricettore attaccante con buone capacità di salto. Lo ricordo con tanto affetto. La sua precoce scomparsa è stata per me una notizia sconvolgente”.
L’incontro tra Ceramica Scarabeo Roma e Tuscania Volley avrà inizio alle 18 e si giocherà al PalaSmargiassi.
Ufficio stampa Tuscania Volley – Giancarlo Guerra

Condividi:

Alla Lube Civitanova il Trofeo Hot Buttered

CUCINE LUBE CIVITANOVA – CONSAR RAVENNA 3/0
25/22 – 25/21 – 26/24

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov, Ciccarelli, Larizza, Marchisio (L), Massari 10, Stankovic 3, Diamantini 5, Leal 9, Simon 16, Partenio 5, Balaso (L). All. Medei. II All.: Camperi

CONSAR RAVENNA: Russo 9, Di Tommaso, Raffaelli 10, Saitta 2, Goi, Elia, Smidl 18, Marchini, Lavia 10, Frascio, Cardia, Suljagic 1. All.: Graziosi II All.: Greco.

Al termine di tre set combattutissimi, letteralmente condotti punto a punto, la Cucine Lube Civitanova supera la Consar Ravenna 3/0 e si aggiudica la prima edizione del Torneo Hot Buttered di Viterbo.
In visibilio il numeroso pubblico presente al PalaMalè per la prima volta della SuperLega nel capoluogo della Tuscia. I big della pallavolo nazionale non si sono davvero risparmiati nel regalare emozioni, soprattutto nella finalissima, con lunghissimi scambi che hanno messo in evidenza le straordinarie doti tecnico fisica dei vari Simon, Leal, Stankovic, Russo, Lavia e Raffaelli.
Quarta classificata, la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania, unica società di A2, superata nel pomeriggio 1/3 dalla Top Volley Latina nella finale per il terzo posto.
MVP del Torneo, l’incontenibile Simon Robertlandy, una delle star della Lube.

Primo set – Si inizia punto a punto fino al 5 pari. Poi sale in cattedra la Lube e all’ennesimo muro vincente dei marchigiani coach Graziosi ferma il tempo 8/5. Al rientro sul terreno di gioco attacco fuori misura Ravenna 9/5. La Lube prova l’allungo ma Ravenna rimane nel set 14/11. L’arbitro ricorre autonomamente al video-check su schiacciata di Simon 15/12. Scambio prolungato risolto a favore di Ravenna con un mani fuori 17/15. Ace di Lavia 18/17. La Lube prova l’allungo definitivo, Graziosi ricorre al time out 21/18. Ancora spettacolo, uno scambio prolungato è risolto ancora una volta a favore del Ravenna 23/21, coach Medei chiama il time out. Al rientro in campo errore dai 9 metri e per la Lube è set point. Ci pensa Dragan Stankovic a chiudere il set 25/22 su una ricezione errata romagnola.
Secondo set – Equilibratissimo quanto divertente punto a punto l’inizio del secondo set con le squadre protagoniste di spettacolari scambi prolungati. Metà set ancora uno straordinario punto a punto 15/15. Muro imperioso di Simon e la Lube si porta a +3, Graziosi chiama il time-out 19/16. Ancora uno scambio prolungato in favore di Ravenna 23/21. Set point Civitanova su errore dai 9 metri Ravenna 24/21. Simon non sbaglia l’attacco 25/21 Lube.
Terzo set – Continua il punto a punto e lo spettacolo della Superlega al PalaMalè di Viterbo 16/16. Ravenna prova ad allungare 18/20. Ancora parità 20/20, Ravenna chiede il time-out. Al rientro in campo è ancora Ravenna 20/21. Lube accelera e ottiene il set point 24/23. Mani fuori Ravenna, parità, 24/24. Mani fuori di Leal ed è ancora match point. Muro di Partenio e la Lube si aggiudica 26/24 il Trofeo Hot Buttered 2018.

Ufficio stampa Tuscania Volley: Giancarlo Guerra
Foto: Luca Laici

Condividi:

Hot Buttered, Tuscania deve arrendersi a Latina 1/3

Finale 3°/4° posto
MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA – TOP VOLLEY LATINA 1/3
25/23 – 22/25 – 20/25 – 17/25

Ancora un’ottima prova per la Maury’s Italiana Assicurazione Tuscania che, dopo essersi aggiudicata il primo parziale, è costretta a cedere i successivi tre alla più quotata Top Volley Latina pur rimanendo nel set fino alle battute finali. I pontini si classificano quindi al terzo posto del Torneo Hot Buttered mentre Buzzelli e compagni devono accontentarsi dell’ultima posto.

MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: Peslac 6, Osmanovic 8, Bertoli 11, Formela 17, Fabi 5, Pizzichini 4, Sorgente (L) 1, Buzzelli (k) 4, Panciocco 3, Fall 5, Gentilini (L), Cappelletti, Piedepalumbo. All. Morganti, II All. Russo, III All. Perez Moreno.

TOP VOLLEY LATINA: Caccioppola (lib.), Gavenda 17, Parodi 12, Gitto 7, Sottile 5, Ngapeth 9, Barone 3, Tosi (lib.), Rossi 12, Huang Pei, Palacios 10. All. Tubertini, II All..: Pozzi

Primo set -Parte forte Latina e trova subito il break 3/7. Fabi mette fuori un primo tempo e Morganti richiama i suoi in panchina 8/12. Al rientro ace di Sottile e muro vincente e Latina prova a scappare 8/14. Seconda palla di Peslac e muro vincente di Fabi e Tuscania si riporta sotto 11/14. Sul successivo ace di Osmanovic, Tubertini chiama il primo time-out 12/14. Muro vincente di Pizzichini, Tuscania completa la rincorsa 16 pari. Fuori Osmanovic dentro Buzzelli 18/19. Il muro vincente di Pizzichini su Gavenda costringe Latina a fermare il tempo 19/19. Anche i pontini ricorrono ai cambi, fuori Gitto per Barone. Tuscania reclama il tocco a muro, le riprese danno ragione ai laziali 20/20. Delizioso pallonetto di Formela che poi si produce in un muro vincente, Tuscania si porta avanti 22/21. Ancora Formela trova un mani fuori 23/22. Seconda palla di Peslac ed è set point Tuscania 24/23. Fuori Peslac per Panciocco ed è proprio quest’ultimo a mettere a terra il punto che vale il set. 25/23. Uno a zero Tuscania.
Secondo set – Parte forte Latina e come nel primo parziale prova subito l’allungo. Sul 3/8 Morganti ferma il tempo. Al rientro in campo punto Galenda 3/9. Il coach bianco azzurro fa respirare il suo palleggiatore, fuori Peslac per Piedepalumbo 6/12. Seconda palla di Sottile, massimo vantaggio Latina 6/14. Muro di Pizzichini su pipe di Palacios 7/14. Ace di Bertoli sul quale Latina chiama il video-check: le riprese danno però ragione all’arbitro 9/14. Cambio Tuscania, fuori Fabi dentro Bara Fall 10/15. Ace Pizzichini, Tubertini chiama il time-out 11/15. Torna in campo Peslac 13/16. Ace di Bara Fall 16/19. Per Latina dentro Huang Pei per Gavenda e Ngapeth per Sottile 17/20. Muro di Osmanovic 18/20. Attacco vincente Tuscania, Latina ricorre al time-out 20/21. Tornano in campo Sottile e Galenda 21/22. Mani fuori di Gitto ed è set point Latina. Il muro vincente dei pontini riporta i set in parità 22/25.
Terzo set – In campo Bara Fall per Fabi. Ace di Rossi, Latina prova il primo allungo, Morganti richiama i suoi in panchina 5/8. Al rientro, Osmanovic mette a terra il punto del 6/9. Un lungo scambio si risolve a favore del Tuscania che si porta ad un solo punto 13/14. Nel Latina fuori Rossi per Barone 13/16. Dentro Panciocco per Bertoli e Fabi per Pizzichini nel Tuscania 14/16. Muro vincente di Panciocco 15/16. Latina cambia ancora Ngapeth e Huang Pei per Sottile e Gavenda 17/19. Ace di Ngapeth 19/22, time-out Tuscania. Cambi Tuscania, dentro Buzzelli e Piedepalumbo per Osmanovic e Peslac 20/23. Parodi scarica nell’angolo il set point. Fallo in palleggio di Piedepalumbo e Latina si aggiudica il terzo parziale 20/25.
Quarto set – Tuscania si presenta in campo con capitan Buzzelli al posto di Osmanovic. Si parte punto a punto 7/7. Tocco a muro richiesto da Latina, le riprese danno ragione agli arbitri 8/8. Sull’ace di Sottile Morganti chiama il tempo, 8/11. Al rientro è capitan Buzzelli che trova un mani fuori 9/11. Ancora Buzzelli mette a terra per il 10/12. Tuscania si disunisce e Latina allunga 10/16 e time-out Tuscania. Palacios al posto di Sottile e Huang Pei per Galenda nelle fila del Latina 12/19. L’ace di Bertoli riaccende le speranze dei laziali 15/21. Torna Osmanovic per Buzzelli. Muro su Osmanovic ed è match point Latina 17/25.

Ufficio stampa Tuscania Volley: Giancarlo Guerra
Foto: Luca Laici

Condividi: